MIAIRPORTS_ARTICLE La Milano segreta: dieci luoghi nascosti tutti da scoprire
Arte e Cultura

La Milano segreta: dieci luoghi nascosti tutti da scoprire

La Milano segreta racconta una città ricca di storia attraverso siti suggestivi e spesso poco conosciuti. Andiamo alla scoperta di dieci luoghi nascosti tra le bellezze segrete di Milano.
Vigna di Leonardo

Dalle corti interne delle meravigliose ville liberty ai siti che testimoniano la ricca storia cittadina, Milano non smette mai di sorprendere. Una Milano segreta, una Milano nascosta, una Milano sotterranea: scopriamo i dieci luoghi nascosti più suggestivi del capoluogo lombardo.

1. La Vigna di Leonardo

Non lontano dal refettorio attiguo a Santa Maria delle Grazie che ospita il celeberrimo Cenacolo Vinciano sorge la Casa degli Atellani. Dietro all'elegante dimora quattrocentesca si cela una delle bellezze nascoste della Milano segreta, ovvero la vigna che venne donata a Leonardo da Vinci da Ludovico il Moro. Tanto cara al genio da venire menzionata nel suo testamento, la Vigna di Leonardo è stata di recente riportata al suo splendore originale e sicuramente rappresenta uno tra i dieci luoghi nascosti di Milano più suggestivi.

2. Archivio Storico e Sepolcreto della Ca' Granda

L'edificio che oggi ospita la sede principale dell'Università degli Studi di Milano nacque per volere di Francesco Sforza, che intendeva dotare la città di un grande ospedale per la cura dei malati. L'Archivio Storico della Ca' Granda contiene i documenti dell'Ospedale Maggiore dal Quattrocento ai giorni nostri e il percorso guidato comprende anche la visita alle catacombe e al Sepolcreto della Ca' Granda. Nel cortile segreto dell'edificio quattrocentesco progettato dal Filarete vengono organizzate rassegne e proiezioni di film.

Chiostri dell'Università degli Studi di Milano

3. Albergo Diurno Venezia

Tra i grandi tesori della Milano sotterranea si nasconde un vero e proprio gioiello: si tratta di un centro dedicato alla cura della persona, dove viaggiatori e cittadini potevano ritemprarsi dopo un viaggio o dopo il lavoro. L'Albergo Diurno Venezia fu aperto nel 1926 ed era composto da un grande salone colonnato rivestito di marmi e boiserie in stile art déco, una zona terme e salette dedicate a barbieri e manicure, ma anche servizi come il telefono e la lavanderia. Oggi l'Albergo Diurno Venezia è chiuso al pubblico ma può essere visitato in occasione di esclusive visite organizzate dal FAI – Fondo Ambiente Italiano.

4. Palazzo Borromeo

Residenza di una delle famiglie più ricche del ducato di Milano, il Palazzo Borromeo fu costruito in stile tardogotico e completato nel Quattrocento. Sin dalla vista del portone, dove peraltro è raffigurato un cammello che riposa in una cesta, uno dei simboli della famiglia, si ha di fronte un luogo che incanta: il Palazzo Borromeo ospita infatti uno dei più eleganti cortili privati di Milano; la corte d'onore ha portici su tre lati e all'interno del Palazzo sono ancora visibili le scene di vita cortese raffigurate negli affreschi dei “Giochi Borromeo” del 1450 circa.

5. San Bernardino alle Ossa

La cappella di San Bernardino alle Ossa è uno dei luoghi più suggestivi di Milano. Tra devoto e macabro, tra sacro e profano, la cappella raccoglie migliaia tra teschi e ossa che furono rinvenuti nelle fondamenta della chiesa dopo il crollo del campanile nel 1642; i resti vennero utilizzati per formare decorazioni in stile rococò; per quanto si dica che essi appartengano a santi e martiri, è più plausibile che ossa e teschi provenissero dai defunti del non distante Ospedale Maggiore. San Bernardino alle Ossa è una delle tappe più interessanti dei dieci luoghi nascosti di Milano.

San Bernardino delle Ossa

6. La Madonna del Grembiule

Nei pressi della Chiesa di Santa Maria alla Porta si possono visitare i resti dell'altare e l'affresco della cosiddetta Madonna del Grembiule. Il meraviglioso pavimento in marmo della cappella è stato coperto perché si possa preservare in attesa dei fondi per un restauro completo. Sebbene l'affresco sia situato all’esterno della Chiesa (infatti la cappella fu distrutta da una bomba nel 1943 e mai ricostruita), l'altare della Madonna del Grembiule è uno dei luoghi poco conosciuti di Milano.

7. La palla di cannone e i rifugi antiaereo

Le guerre spesso danno una nuova forma alle città. Le rivolte dei milanesi contro gli austriaci sono per esempio testimoniate dalla palla di cannone conficcata nel muro che giace in Corso di Porta Romana proprio dalle Cinque giornate di Milano del 1848. Durante la Seconda Guerra mondiale, invece, molte cantine vennero adibite alla funzione di rifugi antiaereo che potevano salvare vite in caso di crollo dei palazzi. Qua e là, come in via Pace o via Vasari, sono ancora visibili sui muri esterne delle case le frecce con la scritta “US”, che non era la sigla di “United States” bensì indicava le “Uscite di sicurezza”. Tra questi luoghi della Milano nascosta ci sono il Rifugio antiaereo N. 87 e il Rifugio di Piazza Grandi, che poteva ospitare fino a quattrocento civili.

8. L'ascensore e il complesso episcopale sottostante al Duomo

Tra i gioielli della Milano segreta non mancano le storie legate al Duomo! Infatti all'interno della cattedrale milanese sorge un antico ascensore del 1600 che viene attivato solo due volte all'anno per il Rito della Nivola e custodisce un Chiodo della Crocefissione. Lo sapevate, poi, che sopra il portone centrale del Duomo si trova la statua che ispirò la Statua della Libertà di New York? Le testimonianze della storia di Milano non finiscono qui: sull'area dove adesso sorge il Duomo di Milano era presente un grande complesso episcopale formato dai battisteri di Santo Stefano e San Giovanni alle Fonti (dove Sant'Ambrogio battezzò Sant'Agostino nel 387 D.C.) e dalle tre basiliche vetus, minor e nova; queste meraviglie furono riportate alla luce in occasione dei lavori di manutenzione delle fognature nel 1870 e dalla costruzione di un rifugio antiaereo nel 1943.

Complesso Episcopale Duomo di Milano

9. Residenza Vignale

A Milano l'architettura esprime il massimo dell'eleganza nelle moltissime ville in stile liberty. Uno dei gioielli della Milano liberty è la Residenza Vignale, una dimora storica costruita a inizio Novecento per volere di un principe austriaco. Ancora oggi la villa ammalia per i sontuosi saloni e l'affaccio sul giardino interno, che ospita peraltro le scuderie e gli alloggi per la servitù. Gli arredi raffinati e l'eleganza immutata nel tempo di stucchi, boiserie e splendidi parquet rendono la Residenza Vignale una tra le bellezze segrete di Milano.

10. Cripta di San Giovanni in Conca e la Cripta del Santo Sepolcro

Sebbene tra i tesori nascosti di Milano ci siano delle notevoli testimonianze dell'epoca romana, come il Mausoleo imperiale e l'Antico Teatro Romano, le cui rovine sono custodite all’interno della Camera di commercio di Milano, quello che resta della basilica di San Giovanni Evangelista è il solo esempio di cripta romanica della città. La Cripta del Santo Sepolcro invece è da poco ritornata protagonista del patrimonio culturale milanese dopo oltre cinquant'anni di chiusura e un imponente restauro. La Cripta del Santo Sepolcro e la Cripta di San Giovanni in Conca fanno parte delle meraviglie della Milano segreta nonché due tra le testimonianze archeologiche più importanti di Milano.

San Giovanni in Conca Cripta

Compra online e risparmia

Compra online e risparmia C Compra online e risparmia
Parking
Acquista il tuo parcheggio

Parking

Risparmia di più con le speciali tariffe online!
COMPRA ADESSO
Via Milano Parking
Fast Track

Fast Track

Solo online avrai subito uno sconto del 10%!
Avvolgi bagagli

Avvolgi bagagli

Parti e viaggia in completa sicurezza.

APP

APP A APP
Scarica Milan Airports, l'app ufficiale degli Aeroporti di Milano Malpensa e Milano Linate!Scaricala è gratis!Apple StoreGoogle Play